Prima Pagina Chi siamo e perchè I nostri cibi Qualche foto Informazioni e Prenotazioni


Ristorante ANTEROS

Perchè un ristorante?

Si tratta di un locale gestito dalla Cooperativa Sociale ANTEROS, nata nell'aprile 2010 appositamente per realizzare il sogno di aprire un ristorante-pizzeria in cui potessero trovare un'opportunità lavorativa persone svantaggiate e diversamente abili che difficilmente avrebbero accesso al consueto mercato del lavoro. Il nostro progetto nasce innanzitutto dalle esperienze lavorative maturate da alcuni dei soci accanto a persone diversamente abili, ma soprattutto nasce dalla passione per questo lavoro e dall’arricchimento professionale e personale derivato in questi anni dal contatto e dallo scambio tra persone “differenti”.
Il nostro obiettivo principale è la realizzazione di un ambiente lavorativo alternativo, dove poter sviluppare sia le reciproche competenze professionali, sia soprattutto la reciproca crescita personale attraverso numerose occasioni di confronto e socializzazione.
Il servizio che vogliamo offrire sarà inizialmente centrato sulla pizzeria/tavola fredda, ma sarà gradualmente arricchito con la cucina casalinga e il servizio bar anche a colazione.
Si vuole inoltre dare particolare attenzione a un'attività formativa specializzata nel settore della pizza e dei prodotti da forno, rivolta sia a persone svantaggiate che a persone che accedono ai consueti percorsi di formazione professionale, in modo da permettere non solo di acquisire competenze professionali e sperimentarsi nel mondo del lavoro, ma al tempo stesso di attuare forme di collaborazione ed integrazione sociale e lavorativa.
Per realizzare un'effettiva integrazione sociale dei soggetti svantaggiati e favorire la reciproca conoscenza tra questi e il mondo esterno, si valorizzeranno tutte le possibili occasioni di incontro sia all'interno del locale (con serate a tema, feste, visione di eventi sportivi...) che all'esterno (partecipando con stand a fiere e sagre paesane).


Il nostro nome
“Anteros”  è  il  simbolo  dell’amore  corrisposto.
Racconta  la  leggenda che un giorno Afrodite  si lamentò con la Dea Temi del fatto che il piccolo Eros  non  crescesse,  così  la  saggia  Temi  le rispose  che  Eros  non  sarebbe  mai  cresciuto finchè  non  avesse  avuto  l’amore  di  un  fratello.
Afrodite  si unì ad Ares e generò Anteros e da quel  momento  i  due  fratelli  crebbero  insieme,
ma ogni qualvolta Anteros si allontanava da Eros quest’ultimo  ritornava  fanciullo.  Questo  mito insegna che  l’amore per crescere ha bisogno di essere corrisposto.
Noi abbiamo fatto “nostro” questo mito, perché siamo  convinti  che  davvero  solo  insieme  sia possibile  crescere  e  realizzarsi  pienamente,  e questo  vorremmo  cercare  di  fare  nel  nostro piccolo all’interno del nostro ristorante: creare un  ambiente  di  reciprocità  e  collaborazione dove  ognuno  porterà  il  suo  prezioso  contributo per  la  buona  riuscita  di  ciò  che  tutti  insieme andremo  a  realizzare  quotidianamente  per  chi sarà nostro ospite.
Verso il sogno....
L'avventura  che  abbiamo  intrapreso  è impegnativa,  e  lungo  il  cammino  abbiamo incontrato  tante  difficoltà:  qualcuno  si  è arreso,  qualcuno  ha  cambiato  strada, qualcun'altro  si  è  unito  a  noi  lungo  il  percorso, altri  ci  hanno  accompagnato  solo  per  un  breve tratto...ma l'importante è che abbiamo imparato
a  non  arrenderci mai,  tenendo  fisso  lo  sguardo su  quel  sogno  che  l’estate  di  3  anni  fa  si  è
acceso nei nostri cuori e da allora non ha mai più abbandonato le nostre menti.




Qualcosa su di noi... 
Inizia l'avventura

L’idea prende forma nell’estate del 2008 nella mente di due dei 7 soci fondatori, che già lavorano da  qualche  tempo  in  realtà  sociali  a contatto  con  persone  diversamente  abili  e casualmente  vengono  a  conoscenza  dell'esistenza  nelle  zone  limitrofe  di  attività  di  ristorazione  gestite  da  cooperative  sociali  in cui prestano la loro opera alcuni ragazzi disabili.
Contemporaneamente  vi  è  l’occasione  di  un ristorante/pizzeria  che  sta  fallendo  a  causa di  una  cattiva  gestione, e  la  concomitanza di questi  eventi  è  spunto  di  riflessione  per  un progetto  tanto  stimolante  quanto  ambizioso: trasformare  un  ristorante  sull’orlo  del  fallimento  in un’opportunità  lavorativa per perso-
ne diversamente abili, che saranno affiancate da professionisti della ristorazione e professionisti socio-educativi, in un clima di reciprocità  sia  lavorativa  che  umana,  in  cui  lo  svantaggio  viene  riconosciuto  non come  limite ma come valore aggiunto.
Dal  momento  stesso  di  questa  intuizione,  il nostro progetto non smette mai di crescere e svilupparsi  pian  piano,  passo  dopo  passo:  ci confrontiamo prima di tutto con i Servizi Sociali sull’effettivo bisogno nel nostro territorio  di  concrete  possibilità  lavorative  per  le persone  svantaggiate, che non potendo accedere al consueto mercato del lavoro si trovano  costrette  a  dover  restare  per  sempre  a carico delle famiglie, spesso in un conseguente stato di disagio.
Il  RistorAbile  “ANTEROS”  si  trova  a  Tivoli,  piccola frazione  nelle  campagne  di  San  Giovanni  in  Persiceto (BO)  in  Via  Castelfranco,  44/f,  sulla  strada  provinciale che porta a Castelfranco Emilia. Non vi potete sbagliare perché  a  Tivoli  ci  sono  quattro  case,  una  chiesa  e  due ristoranti a 50 metri di distanza…uno di questi siamo noi! In mezzo tra Modena e Bologna le terre del buon mangiare e del buon bere...

Il viaggio continua…

 
Intanto nel settembre 2009 il locale viene definitivamente  abbandonato dai  vecchi gestori  che portano  via  tutta  l’attrezzatura ma  lasciano  numerosi debiti e tanti danni da rimediare!
La situazione è critica e richiede tanto  impegno e tanta fatica, ma  la voglia di farcela è tanta, e così continuiamo a  lavorare al nostro progetto e parlando della nostra  idea pian piano questa  iniziativa  viene  condivisa  con  altri  colleghi  fino a creare  un  gruppo di 7  soci  fondatori  che  costituiscono il 29 aprile 2010 la Cooperativa Sociale “ANTEROS”.
Ora  il  nostro  sogno  comincia  ad  essere  sempre più reale e questo aumenta  il nostro entusiasmo e  il  nostro  impegno.  C’è  ancora  tanto  da  fare: riuscire ad ottenere  il finanziamento necessario per sistemare  il ristorante e comprare  l’attrezzatura; imparare a gestire la complessa realtà di una  neonata  cooperativa  sociale  parallelamente occuparsi  concretamente  dei  lavori  di  sistemazione  del  locale,  presentare  il  nostro  progetto alle  famiglie  dei  ragazzi  diversamente  abili  che lavoreranno  nel  ristorante  e  quindi  provvedere
alla loro e alla nostra formazione “sul campo”, ed infine,  quando  tutto  ciò  sarà  fatto,  il  “peggio” dovrà ancora arrivare: dovremmo essere  in grado di “lanciarci sul mercato” e far funzionare al meglio  la  nostra  piccola  impresa,  per  garantire un futuro  lavorativo a noi ma soprattutto ai nostri  amici diversamente  abili  che  conteranno  su di noi per riscattare  la  loro voglia di  “esserci” e di “fare”.
Cosa vogliamo realizzare...

Il  nostro  progetto  nasce  innanzitutto  dalle esperienze lavorative  maturate da  alcuni dei soci accanto  a persone diversamente  abili, ma soprattutto  nasce  dalla  passione  per  questo lavoro  e  dall’arricchimento  professionale  e personale derivato  in  questi  anni dal  contatto e dallo scambio tra persone “differenti”.
Il nostro obiettivo principale è la realizzazione di  un  ambiente  lavorativo  alternativo,  dove poter sviluppare sia  le reciproche competenze professionali, sia soprattutto la reciproca crescita personale attraverso numerose occasioni di confronto e socializzazione.
Il  servizio  che  vogliamo  offrire  sarà  inizialmente  centrato  sulla  pizzeria/tavola  fredda, ma sarà gradualmente arricchito con  la cucina casalinga e il servizio bar anche a colazione.
Si  vuole  inoltre  dare  particolare  attenzione a un'attività formativa specializzata nel settore della pizza e dei prodotti da forno, rivolta sia a persone svantaggiate che a persone che accedono ai consueti percorsi di formazione professionale,  in modo da permettere non  solo di acquisire  competenze  professionali  e  sperimentarsi  nel  mondo  del  lavoro,  ma  al  tempo stesso  di  attuare  forme  di  collaborazione  ed
integrazione sociale e lavorativa.
Per realizzare un'effettiva integrazione sociale dei soggetti svantaggiati e favorire  la reciproca conoscenza tra questi e  il mondo esterno, si valorizzeranno tutte le possibili occasioni di incontro sia all'interno del locale (con serate a tema, feste, visione di eventi sportivi...) che all'esterno (partecipando con stand a fiere e sagre paesane).
 


Prima Pagina Chi siamo e perchè I nostri cibi Qualche foto Informazioni e Prenotazioni